Olio motore

La manutenzione della propria automobile è un’operazione indispensabile per poter guidare in totale sicurezza e garantire la lunga durata di tutti gli elementi della vettura. Tra i vari interventi di manutenzione da eseguire periodicamente, il controllo olio motore è un’operazione fondamentale per assicurarsi che il motore funzioni nel modo corretto. Si tratta di un intervento molto semplice e veloce. In soli pochi minuti potrai controllare che il livello dell’olio sia quello giusto e continuare così a circolare in tutta tranquillità. Ora la domanda sorge spontanea:“Come controllare olio motore?” Con questo articolo vogliamo fornirti una pratica guida che ti aiuterà a compiere questa operazione in modo facile e rapido.

Controllare olio motore: perché farlo?

Come cambiare olio motore

Forse ti stai chiedendo perché è così importante controllare regolarmente il livello olio motore. La funzione dell’olio è quella di lubrificare i vari elementi meccanici in movimento, come i pistoni, le valvole e l’albero motore. La lubrificazione permette lo scorrimento di questi componenti ed evita che si creino attriti dannosi per il motore.

Un livello errato dell’olio può provocare seri danni al motore della tua vettura e per questo è importante controllarlo periodicamente. In poche e semplici mosse potrai eseguire questa operazione così utile per il motore della tua automobile.

Come controllare olio motore?

Sei pronto per metterti al lavoro? Allora per prima cosa devi spegnere il motore della tua macchina. Dopo alcuni secondi, puoi aprire il cofano e tirare l’asta di verifica dell’olio motore. Questa di solito è contrassegnata da un’estremità ad anello di colore rosso. Dopo averla tirata fuori, puliscila con un fazzoletto di carta e, successivamente, inseriscila di nuovo al suo posto. Attendi qualche secondo ed estraila una seconda volta per controllare il livello dell’olio motore. Se il livello dell’olio si avvicina alla tacca del massimo, non è necessario procede al rabbocco. Se invece si trova vicino alla tacca del minimo, significa che il motore ha bisogno di più olio.

Per eseguire il rabbocco dell’olio, devi semplicemente togliere il tappo del serbatoio dell’olio e utilizzare un imbuto per versare l’olio a piccole dosi. Controlla attraverso l’asta il livello raggiunto dall’olio. Una volta che questo si avvicina al livello massimo, hai dato al motore la quantità di olio di cui ha bisogno. Per accertarti che il livello sia quello giusto, ti suggeriamo di ripetere le operazioni iniziali utilizzando l’apposita asta di verifica.

Cambio olio motore

Infine, non ti resta che richiudere bene il tappo del serbatoio e l’asta e pulire ogni traccia di olio sul cofano e nel motore. In pochi munti hai eseguito un’operazione indispensabile per il buon funzionamento del motore della tua macchina!

Controllare olio macchina: ogni quanto farlo?

Abbiamo visto come controllare olio motore in modo semplice e veloce. Ma ogni quanto dovresti occuparti di questa operazione? Per assicurarti che il livello dell’olio sia corretto e che gli organi meccanici del motore siano ben lubrificati, ti consigliamo di compiere quest’operazione regolarmente, preferibilmente una volta al mese. Si tratta di un intervento che richiede soltanto pochi minuti ma ha un ruolo fondamentale nel prolungare la vita del motore della tua macchina.

Durante il controllo potresti notare che il livello dell’olio si trova al di sotto della tacca del minimo. In questo caso devi verificare quanti chilometri hai percorso dall’ultimo cambio olio. Se hai percorso più di 15000 km, è opportuno eseguire un cambio dell’olio completo. Se invece i chilometri percorsi sono tra i 4000 e i 15000 circa , dovrai occuparti solo del rabbocco dell’olio. In tutti i casi, per capire se è necessario cambiare l’olio, consulta il libretto di istruzioni e controlla qual’è l’intervallo di cambio dell’olio raccomandato.
In alcuni casi potresti accorgerti di alcuni problemi relativi alla consistenza o all’aspetto dell’olio. Se ad esempio noti delle macchioline bianche nell’olio, è molto probabile che il refrigerante si sia mischiato con l’olio del motore a causa di un guasto. In questo caso, è opportuno far controllare l’automobile presso un’officina meccanica specializzata in modo da riparare il guasto il prima possibile.

In conclusione, abbiamo visto come controllare olio motore in poche e semplici mosse. Ora che ti abbiamo fornito le istruzioni di cui avevi bisogno, non ci resta che augurarti… buon lavoro!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.